ritorni a metà

Ci siamo visti. Lui trafelato, io sicura di me (in apparenza). Abbiamo fatto l’amore, forsennatamente, senza chiudere la porta, senza spegnere la luce. Gli ho chiesto di spogliarmi, di farmi sentire le sue mani, la sua lingua, il suo sesso, ancora ancora ancora. Ho goduto, urlato, ho chiesto di darmelo, così esplicitamente, di farmelo sentire, chiamandolo con il suo nome. … Continua a leggere

veleno

Me lo aspettavo. Tutto come prima. La stronza di turno che parla a vanvera e gode a smerdare gli altri. La mia pace è durata un giorno, poi ha ricominciato con attacchi personali. Stavolta gliel’ho detto a muso duro che io con lei non voglio aver nulla a che fare. Spero che abbia capito, o che perlomeno mi lasciasse in … Continua a leggere

Ritorni

Sono tornata al lavoro. Il paese è brutto come sempre, le colleghe fredde e odiose come sempre, i genitori altrettanto, come se in questo mio periodo di assenza io fossi stata a divertirmi, ma certo non mi aspettavo nulla di diverso. L’unica cosa che si salva sono i bambini, fin tanto che gli adulti li lasciano essere tali. Sono tornata … Continua a leggere

Pensieri a tarda sera

Se non avesse nevicato ieri sarei tornata al lavoro. Invece la neve ha potuto il miracolo. No lavoro ieri e oggi. Ma almeno a quest’ora avrei rotto il ghiaccio. Invece mi sono tenuta l’angoscia e l’ansia altri due giorni. Domani mi tocca. Strade di campagna con la neve e paese del …..Cosa mi auguro? Nulla. Solo di essere lasciata in … Continua a leggere

FINE DELLE FESTE E RITORNI A CASA

La notizia buona è che le feste sono finite. L’atmosfera forzata che si respira in questi giorni è decisamente insopportabile. Quella cattiva è il ritorno a casa, al lavoro, posti che per me non significano nulla. Qui, dove ho vissuto la stagione delle speranze e dei sogni, ho ritrovato un pizzico di serenità, tra le persone che mi hanno conosciuto … Continua a leggere

Anno nuovo?

Che cosa ci sia di nuovo ogni anno non saprei a parte un numero. Il divertimentificio e la commozione obbligatoria di questo periodo non mi conoscono più ormai da anni, ma il giro di boa esiste e bilanci, proposizioni e intendimenti comunque affollano la mente. Io mi sento vecchissima e sento di non dovermi aspettare più nulla per il futuro. … Continua a leggere