certe cose restano dentro

Certi amori non finiscono, diceva Venditti, che di cose melense se ne intende, ma certo è che certi amori ci segnano più di altri ed anche se la voglia di dimenticarli, finirli in qualche modo è tanta come tanta è la voglia di andare avanti restano lì, sopiti come un virus, una sorta di herpes stagionale pronto a risaltar fuori alla minima debolezza.

Io per quanto provi non riesco a lasciarmi andare. So che sta male, la sua malattia avanza, l’ho visto e il decadimento è tanto, e devo trattenermi dal chiamarlo, farmi viva, dargli la mia disponibilità ad essere per lui qualcosa. Lo so, ha scelta sua moglie, ha scelto colei che sa usare le fragilità proprie e i sensi di colpa altrui come catene, come guinzaglio. Ma ognuno è artefice del suo destino e nessuno resta in una situazione se non ha voglia di farlo. Perciò l’unica cosa che può aiutarmi è il tempo? Ma io tempo non ne ho. Sono vecchia, i 40 ci sono tutti e gli uomini si sa, investono su chi ha futuro e pochi trascorsi.

Che fare? Ci penso, nel frattempo vivo, un giorno alla volta, come sempre.

certe cose restano dentroultima modifica: 2010-03-01T17:31:36+01:00da menoveleno
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “certe cose restano dentro

Lascia un commento