Ritorni

Sono tornata al lavoro. Il paese è brutto come sempre, le colleghe fredde e odiose come sempre, i genitori altrettanto, come se in questo mio periodo di assenza io fossi stata a divertirmi, ma certo non mi aspettavo nulla di diverso. L’unica cosa che si salva sono i bambini, fin tanto che gli adulti li lasciano essere tali. Sono tornata … Continua a leggere

Anno nuovo?

Che cosa ci sia di nuovo ogni anno non saprei a parte un numero. Il divertimentificio e la commozione obbligatoria di questo periodo non mi conoscono più ormai da anni, ma il giro di boa esiste e bilanci, proposizioni e intendimenti comunque affollano la mente. Io mi sento vecchissima e sento di non dovermi aspettare più nulla per il futuro. … Continua a leggere

25 dicembre

Natale con i tuoi. Significa mangiare fino a non poterne più. Qui da mia mamma pensavo di recuperare, di mettere in cantina vecchi pensieri e trovarfe forza per il futuro. Trovo rimpianti e certezze che niente sarà più com’era e che certe sensazioni non le proverò mai più. La mia vita emotiva finisce a 40 anni. Sono vecchia, mi sento … Continua a leggere

e ora?

Ci sono riuscita (credo). Ho detto basta ai se, ai forse, ai magari in futuro… mi sono tolta da una posizione passiva di attesa di un lui che palesemente non mi vuole per dirgli basta, ok, hai vinto tu e lei, è finita. E ora? Ora il mio vuoto aumenta. La mia depressione si arricchisce di un alleato, mentre quel … Continua a leggere

e ora?

Ci sono riuscita (credo). Ho detto basta ai se, ai forse, ai magari in futuro… mi sono tolta da una posizione passiva di attesa di un lui che palesemente non mi vuole per dirgli basta, ok, hai vinto tu e lei, è finita. E ora? Ora il mio vuoto aumenta. La mia depressione si arricchisce di un alleato, mentre quel … Continua a leggere

nevica

Nevica. Sento gli spazzaneve fuori che fanno avanti e indietro. Se fossi bambina, sarei fuori a giocare con la neve, invece la guardo e riesco solo a pensare ai disagi che porta. Oggi non è una buona giornata. Ho passato la notte insonne e la mattina popolata dagli incubi. Tremo tutta, forse le pillole, forse perchè ho paura del futuro. … Continua a leggere